mercoledì 18 novembre 2015

Minion Cake - Torta Minion... I'm back!

Ho notato con sgomento che non sto aggiornando il blog dalla scorsa primavera! Eppure ho ricette, e foto, pronte per essere condivise... ma ci sono di sicuro dei perché su questo mio stop, vediamo di buttarli giù.

Intanto, il binomio lavoro+Furbissima è quello che incide di più, contando che esco al mattino alle 8 e rientro a casa alle 19, e dopo giustamente la piccola pretende attenzione. Vogliamo parlare poi dei lavori "donneschi" (come dico io citando la Gasperini), necessari per evitare che la casa si trasformi in un tugurio, e la gestione del ménage familiare? 
Dulcis in fundo, da un po' di tempo ho ripreso ad andare in palestra/piscina. Ormai sono entrata negli anta, mi accorgo che la sedentarietà certo non mi giova; oltre al fatto che ho bisogno di più tempo di prima per mantenermi con un aspetto perlomeno decente. Aggiungete poi quel minimo di vita sociale che mi impedisce di trasformarmi in una sociopatica, qualche ora di sonno e capirete che, sommando il tutto, di tempo per il blog me ne rimane davvero pochissimo.

Ma questo è il mio spazio, qui posso scrivere le ricette che sperimento, pubblicare le foto delle mie torte, e ripercorrere gli anni ricordando eventi, persone ecc. Non è giusto rinunciarci, è come lasciar passare via una parte di me senza imprimerla da nessuna parte. Ora cercherò di pubblicare di nuovo con una certa regolarità, e spero di riuscirci!!

Riparto quindi alla grande con questa torta a tema Minion, preparata per l'ottavo compleanno di una delle migliori amichette della Furbissima. E parlando appunto di anni che passano, questa è ormai la quarta torta che preparo per lei, dopo Cars, Peppa Pig e Frozen. Ha sempre ottimi gusti, e quest'anno non facciamo eccezione. Io poi adoro quei buffi mostriciattoli gialli, la Furbissima sa a memoria Cattivissimo Me 1 e 2, per non parlare del film a loro dedicato a cui ovviamente abbiamo assistito.

Ho quindi voluto riproporre proprio un Minion, che guarda goloso un cupcake!



Ecco gli interni. La base era una Chocolate cake farcita con crema al latte e ricoperta di ganache al cioccolato al latte. La "testa" una Victoria sponge farcita con ganache.


Alla prossima!


venerdì 10 aprile 2015

Brigadeiros

Volevo preparare qualcosa di sfizioso per Pasqua, ma non i soliti dolci del periodo, vedi pastiera & co. Allora mi viene in aiuto la mitica Araba Felice con uno dei suoi ultimi post, dove propone questi dolcetti cioccolatosi che rispondono al nome di Brigadeiros. Sono sempre curiosa riguardo alle origini di una ricetta, e spulcio online: si tratta di una ricetta brasiliana, e si dice che sia stata inventata nel 1945 in onore del "Brigadeiro" Eduardo Gomes, un famoso politico brasiliano che si era candidato alle elezioni: le sue sostenitrici offrivano questi dolcetti durante la campagna elettorale... il "Brigadeiro" non è stato eletto presidente, ma il "brigadeiro" è diventato il dolcetto più famoso del paese!

Veniamo agli ingredienti. Niente di più facile, visto che abbiamo bisogno solo di:

- 1 lattina di latte condensato zuccherato (397 gr)
- 2 cucchiai di cacao amaro (20 gr)
- 30 gr di burro
Io ho aggiunto anche un cucchiaio di latte

Procedimento:

Mettere il latte condensato, il cacao setacciato ed il burro in una pentola antiaderente con fondo spesso (io ho una pentola rivestita di ceramica che è perfetta!). Far cuocere a fuoco medio/basso mescolando continuamente, fino a quando il composto comincia a rapprendersi ed a staccarsi dal fondo. Mi raccomando, a questo punto bisogna spegnere subito il fuoco: io ho impiegato circa 15 minuti, ma alcune ricette indicano 20 minuti o anche mezz'ora. La prima volta, infatti, sono stata a mescolare per mezz'ora, ma alla fine ho avuto un composto gommoso perché l'avevo cotto troppo. Eh vabbè, sbagliando si impara, ho ricominciato e la volta dopo è andato tutto liscio.

Versare il composto su un un piatto imburrato e lasciar raffreddare per una ventina di minuti. Con le mani leggermente imburrate, formare delle piccole palline (io le ho pesate per far sì che fossero tutte uguali) e rotolarle in codette di cioccolato, cocco grattugiato, mompariglia colorata, nocciole tritate, insomma, quello che avete a disposizione. Con questa dose io ho preparato circa 25 dolcetti. Massimo risultato e minimo sforzo! 

La Furbissima, solita amante del cioccolato, ovviamente ha gradito molto... bè, devo dire che sono proprio buonissimi, anche grazie ad un leggero retrogusto di caramello che per me non guasta mai. Si conservano in frigo per una settimana, ma a temperatura ambiente si gustano meglio, quindi tirateli fuori un po' prima.




martedì 31 marzo 2015

Wedding cake "total white"

Ormai la mia fama di "tortara" si è sparsa per tutto l'ufficio, vedi la torta Michael Jackson che ho preparato lo scorso maggio per la mia responsabile, o la torta Mickey Mouse per il bimbo di una mia collega. Questa volta la richiesta non è stata per una torta vera, ma una di... gustoso polistirolo!

Andiamo con ordine: tempo fa mi hanno chiesto se potevo preparare una torta a tema wedding, per la vetrina dedicata alle liste nozze che le colleghe preparano per la primavera.
Come dire di no? Anche perché non capita certo spesso di fare torte per matrimoni, anzi, l'unica altra volta era la torta per il concorso ad Albenga.


Quindi metto insieme un po' di idee e ordiniamo il materiale. Opto per una torta a 4 piani, del diametro di 25 - 20 - 15 e 10 cm, tutti alti 10 cm. Ecco la mia "tela":



Come colore vado sul classico e scelgo il bianco. Personalmente, mi piacciono anche le variazioni con il rosso, nero o rosa, ma per la vetrina volevo restare sul colore delle nozze per eccellenza.
Ho impiegato un giorno intero per coprire i polistiroli e decorare il tutto, dal mattino ho finito la sera tardi. Ma ne è valsa decisamente la pena!



Qui l'ho fotografata prima che venisse posizionata in vetrina. Vediamo piano per piano:

1) Base: è decorata con disegni con la ghiaccia a mano libera, roselline a nastro di ghiaccia con foglie, nastro e fiocco in pasta di zucchero spennellato di polvere perlata

2) Secondo piano: strisce di pdz decorate alternativamente con zucchero brillantinato, perle e fiori a nastro sempre in pdz

3) Terzo piano: interamente decorato con effetto trapunta e perline di zucchero argentate, con bordo in ghiaccia

4) Ultimo piano: decorato con fiori a 5 petali in ghiaccia e fiore a nastro in pdz sul bordo

Per conservarla al meglio ho usato uno spray lucidante, che aiuta la pasta di zucchero a non temere l'umidità e il caldo. Anche se, va detto, con l'arrivo dell'estate la riporremo al fresco in ufficio perché altrimenti non sopporterebbe il sole che al pomeriggio picchia impietoso... 

Due foto della vetrina: la prima è ancora "in progress", la seconda è la versione definitiva. Se vi capita di passare in via Brigata Liguria potete vederla dal vivo!


  


lunedì 23 marzo 2015

Fantasy Cake: Genova, 13-15 marzo 2015

E anche quest'anno è arrivato, in concomitanza con la fiera "Fantasy & hobby" ai Magazzini del Cotone, la terza edizione del Fantasy cake, la manifestazione genovese dedicata al cake design: corsi, dimostrazioni, stand per acquisti per tutti i gusti! A differenza dello scorso anno, stavolta non ho partecipato: è già stata dura preparare la torta Wedding per l'ufficio, figurarsi un altro lavoro negli stessi giorni.

Domenica 15 io e la Furbissima abbiamo dedicato un'intera giornata alla fiera: al mattino lei ha frequentato il primo corso per imparare a fare un braccialetto con strass e fili colorati, mentre io mi sono guardata tutte le torte in concorso, girato gli stand ecc. Pausa pranzo, e poi di nuovo lei al lavoro nel pomeriggio, per collana con ciondolo in fimo. Nel frattempo ho fatto qualche acquisto e chiacchierato con la amiche del gruppo "Love is cake design - Genova". Anzi, andate a visitare la nuova pagina Facebook!

Ecco una carrellata delle torte in gara:



Tutte le creazioni erano suddivise a seconda del tema prescelto: Modelling - Royal Icing - 3D cake - Flowers. I visitatori potevano esprimere la loro preferenza votando la torta preferita; la giuria tecnica avrebbe anche premiato una torta per ogni categoria. 
Vediamo ogni torta e le mie considerazioni.  Intanto, secondo me ci vorrebbe un tavolo più alto per l'esposizione, per poter apprezzare appieno tutti i particolari delle torte, senza doversi chinare ogni volta. ATTENZIONE: i miei pareri sono assolutamente personali, in fondo questo è il mio blog quindi si tratta della "mia" voce.

Modelling:







Ecco tutte e sei le torte della sezione "Modelling": ho apprezzato la torta a tema Shaun the sheep della mia amica Deborah per la simpatia che ispirava, quella a tema baby di Isabella Coppola per l'estrema pulizia dei dettagli, ma la mia favorita era quella di Elisabetta Bernardi, per la ricchezza dei colori e la precisione di tutto l'insieme. E questa è stata anche premiata dalla giuria tecnica!

Royal Icing:




Qui il mio occhio critico ha fatto da padrone, ovviamente... La torta di Elena e Andrea era carina, con in più anche l'elemento della cascata di isomalto, però la ghiaccia in effetti non poteva considerarsi protagonista. Il lavoro di Elena Garbarino era molto curato, ma un po' troppo 50 sfumature per i miei gusti... come ho detto in quella sede, in vita mia l'unico Grey che apprezzo davvero è Grey l'acchiappacolore! 
Inutile dirlo, il mio voto come pubblico è andato alla torta di Micle Simion Silviu. Un uso della ghiaccia innovativo, il bianco e nero, l'idea del quadro, insomma 10 e lode da parte mia! E anche dalla giuria tecnica, dato che ha vinto in questa sezione.

3D Cake:





Qui le torte in gara erano vere e scolpite. Per quanto era molto apprezzabile il lavoro di intaglio di Erika Augurati, la torta-Kitchen Aid di Maria Bisogno e Maria Clavarino non aveva rivali secondo me! Infatti ha vinto come torta più votata dal pubblico (ha preso il voto anche della Furbissima) e dalla giuria. Beh, niente da dire, meritatissimi!!

Flower:



Per il tema floreale, chic ed elegante la torta della sempre molto fashion Barbara Cecconi, e onore al merito alla pazienza di Valentina Incorvaia per aver realizzato tutte quelle bellissime ruche tono-su-tono. Se però dobbiamo premiare la verosimiglianza e precisione, i fiori di Niroshima Rodrigo erano davvero perfetti. E quando la giuria ha fatto il suo nome, si è commossa, che dolce!

Come vi dicevo, c'erano diversi stand: alcuni con dolcetti, come "Valy's bakery" o "Le Dolcezze di Liz", altri per l'acquisto di materiali per le nostre torte: "Le torte di Ele", "La Luna di carta",ecc, e lo stand con tutte le "bamboccine" di Marina. Lei ha tenuto anche i corsi per i più piccoli, coadiuvata da Deborah!


















Per finire, foto di gruppo con tutta la giuria tecnica e le torte vincitrici: Valeria Todde alias Valy, Marina, i Red Carpet ovvero Marco Democratico e Davide Francesca, Elena Bertulu, Maria Genna, Sabina Saccà e Dada Segantini "Be Magenta".



Alla fine io e la Furbissima siamo andate via alle 18:30 circa, stanche ma felici della bella giornata trascorsa anche con una sua amichetta ed i suoi genitori. Eccole qui intente a lavorare:




In molti mi hanno chiesto perché non avevo partecipato, e allora ok, la prossima volta farò il possibile per esporre anche io. Appuntamento al 6-7-8 novembre con l'edizione autunnale!

mercoledì 11 marzo 2015

Resoconto corso di cake design "Utilizzo delle punte per sac-à-poche" 28/02/15

Sabato 28 febbraio ho tenuto un bel corso ad Albenga presso Dolcetto Scherzetto sull'utilizzo delle punte per sac-à-poche. Vedo che i miei corsi incentrati sulle tecniche riscuotono un bel successo! 
Questa volta Stefania ha preparato il tavolo proprio nel bel mezzo del suo negozio, e devo dire che è stato carino lavorare circondate da tutte quelle dolcezze...



Abbiamo preparato la ghiaccia con polvere di meringa ed utilizzato moltissime punte diverse, vedendo caso per caso quale poteva essere il loro uso. Il bello è che queste tecniche si possono applicare per torte e biscotti, e su vari temi (matrimoni, compleanni, solo fiori, ecc). Ecco alcune foto:



Disegni con la punta n.3


Perle sempre con la punta n.3


Vari esempi di decorazioni con punta n.32



Altri esempi di decorazioni con punta n. 199



Effetto-cesto con la punta n. 47



Ecco il vassoio della mitica Rosy con un insieme di alcune tecniche viste durante la giornata.